ShoppingVerify verifica siti e-commerce online

ShoppingVerify è un sito di Casa del Consumatore, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito di Checkup diritti, progetto realizzato in collaborazione con Acu, Altroconsumo, Codici e Lega Consumatori. Gli acquisti online rappresentano una grande opportunità per consumatori e aziende. L’impossibilità di incontrarsi di persona frena però lo sviluppo del commercio elettronico, specie internazionale, per la naturale diffidenza verso venditori di cui non si conoscono l’identità e l’affidabilità. ShoppingVerify è nato per abbattere queste barriere. Basato sullo scambio di esperienze di acquisto di persone di tutto il mondo, finanziato con fondi pubblici e gestito dalla Casa del Consumatore, un’associazione nazionale di consumatori che non ha rapporti commerciali con le aziende e non ne promuove le vendite, questo sito è uno strumento indipendente per aiutare a scegliere i migliori e-commerce e prevenire truffe e frodi online. Con ShoppingVerify puoi inoltre scoprire i siti più commentati dagli utenti e i migliori di ciascuna categoria, nella tua nazione o nel web.

Casamiasicura cerca specialisti sicurezza

Casamiasicura è un motore di ricerca dedicato alla sicurezza della casa, che ti offre gratuitamente e senza registrazione l’elenco degli specialisti qualificati più vicini a casa tua per, installare un impianto di allarme, installare infissi blindati, avere un servizio di vigilanza, casseforti. Nel database è presente l’elenco degli operatori specializzati presenti nelle zone in cui verranno ricercati i servizi e prodotti a cui siete interessati. Potrete poi contattare la struttura prescelta per chiedere preventivi e chiarimenti sulla tematica che vi serve.

Earthquake terremoti in Italia e nel mondo

Earthquake studia i terremoti, anche se non si possono prevedere però si possono conoscere ed essere in grado di combattere la paura dell’evento che incute un terrore assoluto. I fenomeni sismici, ovvero i terremoti, sono con tutta probabilità quelli che più colpiscono la mente dell’uomo, col far si che egli metta in dubbio il concetto innato della stabilità del suolo su cui vive, su cui edifica, a cui affida la parte più cara dei suoi ricordi. Si può ben dire che il terremoto, con l’attuale tecnologia e gli attuali studi non è prevedibile. Nel sito web troverete una mappa aggiornata con tutte le scosse che si verificano in tempo reale in Italia.

Edurisk itinerari per la riduzione del rischio

Edurisk è un punto di riferimento e uno strumento di lavoro per quanti partecipano al progetto, ma è anche uno strumento informativo sui rischi naturali tipici del nostro paese. Offre un archivio storico dei terremoti italiani e un archivio iconografico e traccia degli itinerari in questi eventi del passato, anche grazie al contributo degli utenti. I terremoti e le eruzioni vulcaniche sono eventi con cui l’Italia si confronta da sempre. È opinione comune che non si possa fare molto verso queste fatalità naturali. Per smentire questa convinzione diffusa Edurisk mette in campo i ricercatori, la scuola e tutti i cittadini, coinvolgendoli in un progetto di formazione e scoperta del rischio sismico. Diffondere informazioni scientifiche aggiornate e tali da consentire una conoscenza approfondita del territorio è il miglior strumento per avviare strategie di prevenzione e riduzione dei rischi naturali. Questa l’idea di base che circa vent’anni fa ha unito un gruppo di ricercatori del Gruppo Nazionale per la Difesa dei Terremoti (GNDT) e, grazie al finanziamento del Dipartimento nazionale della Protezione Civile (DPC), portato alla nascita del progetto Edurisk. Alla realizzazione degli strumenti formativi lavorano esperti di diversi settori disciplinari (geologia, sismologia, pericolosità sismica, ingegneria sismica, sismologia storica, psicologia dell’emergenza), uno staff di progettazione educativa proveniente dall’editoria scolastica e multimediale (Giunti Progetti Educativi, Prospero) autori di libri per ragazzi, disegnatori, illustratori, fumettisti ed esperti di didattica.

Truffeonline prevenire le truffe online

Truffeonline è un sito web che vuole essere uno strumento utile per prevenire le truffe su internet, non quello di giudicare o puntare il dito verso persone o aziende che possono essere completamente estranee alle vicende segnalate. E’ possibile quindi segnalare soltanto il sistema di truffa, non i dati dei presunti truffatori, dati che possono essere utilizzati dai truffatori ad insaputa dei loro reali proprietari. Su Truffeonline è possibile segnalare qualunque truffa, concrettizzata o tentata, di cui sia possibile la diffusione a larga scala o meno. Segnala la tua esperienza alla pagina segnala truffa, anche se non sei sicuro si tratti realmente di un tentativo di truffa, sia online che su altri canali, le vicende più discusse e interessanti saranno utilizzate per realizzare nuovi articoli da leggere e commentare. Solo grazie al contributo degli utenti è possibile evitare che persone ignare vengano truffate, non aver paura di pubblicare le tue esperienze, i contributi e i relativi commenti rimarranno anonimi e non sei tenuto comunque a rilasciare i tuoi dati reali, è importante soltanto che l’esperienza che proponi sia realmente realizzabile.

Piqibidi cerca tra i migliori siti di internet

Piqibidi è un motore di ricerca che ti offre la possibilità di trovare tra i migliori siti di internet gli argomenti più cercati. Subito nella pagina iniziale trovi le principali ricerche effettuate dai navigatori, in modo da agevolare e velocizzare la tua ricerca fornendoti i migliori risultati attinenti alla parola chiave ricercata. La pagina dei risultati si compone di diverse aree che ti possono aiutare per raggiungere il tuo scopo finale: trovare le informazioni che stai cercando. Nella parte centrale della pagina trovi i risultati dei siti che sono stati inclusi nell’indice di Piqibidi a cui lo staff continua a lavorare per migliorarne la qualità e la quantità dei siti inclusi. Nella parte sinistra della pagina, trovi le ultime ricerche effettuate dagli utenti e l’indice degli argomenti trattati dai siti inclusi in Piqibidi.

Mezzokilo le migliori ricette del web

Mezzokilo un progetto di informazione a 360 gradi, dalle ricette gastronomiche più classiche a quelle più elaborate e amatoriali, dalle notizie sulla cucina contemporanea, a quelle dei ricercatori e progetti inerenti al mondo della cucina con aggiornamenti sugli eventi più importanti. Mezzokilo si basa anche e soprattutto sulla comunicazione, discussione delle idee e consigli dei lettori, seguendo una linea editoriale, rigida ma al contempo al passo con il mondo del web 2.0.

Zamzom reti wireless sicure

 

Siete preoccupati della sicurezza wireless? Il nuovo strumento per reti wireless di Zamzom fornisce immediatamente agli utenti informazioni su ogni singolo computer che ha accesso alle loro reti wireless, inclusi gli utenti autorizzati e quelli non autorizzati. Dai nomi dei computer e degli utenti agli indirizzi Mac e IP, lo strumento Zamzom per reti wireless è persino in grado di identificare i computer non rilevati da un programma per risorse di rete e quelli di cui non può essere eseguito il ping. Il numero di rischi per la sicurezza è cresciuto di pari passo con lo sviluppo della tecnologia wireless. I metodi di attacco, sempre più sofisticati e innovativi, hanno reso le aziende, i PC e qualsiasi altro dispositivo wireless aperti e vulnerabili. Sebbene ci siano vari modi per accedere a una rete wireless, ci sono anche vari sistemi per renderla sicura e far fronte ai rischi. Lo strumento per reti wireless Zamzom contrasta i rischi informando puntualmente gli utenti su chi sta accedendo alle reti e coadiuvandoli nella protezione delle informazioni personali e aziendali. Nel giro di 10 secondi Zamzom aiuta gli utenti a operare in modo da garantire la sicurezza delle reti wireless, nell’ambito di una procedura che troppo spesso viene sottovalutata o ignorata. Facile da installare e da gestire, lo strumento per reti wireless Zamzom è compatibile con Windows. L’interfaccia semplice da usare non richiede competenze informatiche specifiche e fornisce all’utente anche la possibilità di salvare i dati ottenuti. Lo strumento per reti wireless Zamzom viene offerto in una versione base (freeware) e in una versione premium (shareware).

Zamzom | Scarica

ProfileWatch test privacy account facebook

ProfileWatch esegue il test sul tuo account facebook per verificare la tua privacy, i siti di social network crescono sempre più e così come i membri che ne fanno parte attivamente condividendo le loro vite, recentemente, alcuni di questi siti hanno iniziato a cambiare le impostazioni di privacy per esporre così le informazioni ad un pubblico più ampio. Tuttavia non molti utenti sono d’accordo su queste scelte intraprese, però si può correre ai ripari, settando e modificando le impostazioni privacy in modo da non esporre alla luce del sole informazioni sensibili (foto, numeri di telefono, email, ecc..) cosicchè rendendo il proprio profilo privato e con limitazioni. ProfileWatch è un servizio web online dove è possibile inserire il tuo link del tuo account Facebook (ecco un esempio sotto in foto) nella casella di ricerca e verificare il grado di sicurezza privacy in facebook.

Furto identità conoscerlo per difendersi

Furto identità questo sito wen nasce con l’intento di fornire agli utenti informazioni e consigli su un fenomeno in costante ascesa in Italia e in Europa, ma ancora poco conosciuto ovvero il furto d’identità, un crimine perpetrato senza che i malviventi entrino in casa vostra, il furto d’identità consiste nell’ottenere indebitamente le informazioni personali di un soggetto al fine di sostituirsi in tutto o in parte al soggetto stesso e compiere azioni illecite in suo nome  o ottenere credito tramite false credenziali. Il criminale, in genere, ha bisogno di questi dati per attuare la frode:

  • Nome, cognome, indirizzo
  • Il codice fiscale
  • Il numero di telefono di casa
  • Luogo e data di nascita
  • Numero della carta di credito
  • Gli estremi del conto corrente e/o del numero del rapporto titoli della banca dove tenete i BOT 
  • Altre informazioni quali: nomi dei genitori, luogo di lavoro, nome dei figli, del cane, ecc.

E non è affatto difficile trovarli…

Può colpirci come privati cittadini, ma anche le aziende e le altre organizzazioni possono facilmente diventarne vittima, come è possibile rubare l’identità di un’azienda? Accedendo ai pubblici registri e cambiando il nome dei titolari dell’azienda ed i loro indirizzi, in modo da effettuare acquisti di beni e servizi a nome dell’azienda, richiedere forniture o finanziamenti senza adempiere ai dovuti pagamenti, screditando il buon nome dell’azienda stessa. Durante l’arco della giornata corriamo il rischio di subire un furto d’identità molte volte anche se non ce ne rendiamo conto, ecco alcuni dei modi più comuni attraverso cui come i criminali recuperano le informazioni necessarie per rubare la vostra identità:
 

  • Bin-raiding, ogni giorno, dettagli che voi ritenete non essere rilevanti, come vecchie bollette del gas, della luce o del telefono, estratti conto e persino lettere personali e le buste in cui sono contenute, forniscono, in realtà, informazioni preziose che possono essere raccolte semplicemente rovistando nella vostra immondizia.
  • Cambiamento di indirizzo, i truffatori possono ricevere un’ingente quantità di informazioni sul vostro conto se a seguito di un trasferimento di residenza, ci si dimentica di comunicare la variazione dell’indirizzo alle Poste Italiane, alla Banca e a tutte le altre organizzazioni con cui si è in contatto.
  • Contatti indesiderati, fate molta attenzione a chi vi contatta: spesso i truffatori si dichiarano incaricati di una banca e vi chiedono di aggiornare i vostri dati personali. Accade la stessa cosa con coloro che si presentano come ricercatori di mercato e vi richiedono informazioni personali.
  • Furto o smarrimento del portafoglio, generalmente i portafogli contengono bancomat, carte di redito e documenti di identità come la patente di guida e le tessere di iscrizione a determinate associazioni.
  • Skimming, lo Skimming consiste generalmente nella clonazione di una carta di credito attraverso l’apparecchiatura elettronica utilizzata negli esercizi commerciali per pagare i beni acquistati.
    I dati che vengono raccolti, vengono poi trasmessi a organizzazioni criminali.
  • Rubare l’identità di un deceduto, i malviventi più spietati svolgono le loro attività criminali utilizzando l’identità di persone decedute, ottenendo informazioni sulla loro età, data di nascita ed indirizzo attraverso necrologi e pubblicazioni funebri.
  • Telefonino: mediante la ricezione di messaggi (SMS, Email) che comunica la vincita di un telefonino di ultima generazione seguendo un link che porta ad una azione di phishing finalizzata ad acquisire i dati personali.
  • Tramite questionari: spesso ci vengono inviati per posta, o li troviamo su internet. Se sono molto lunghi,  il compilatore non si accorge che sta fornendo ad estranei delle informazioni private.
  • Tramite… noi stessi: a volte ci capita, inconsciamente, di raccontare in pubblico fatti che ci riguardano (nell’anticamera del dottore, al supermercato durante la fila alla cassa…), non sapendo che per un ascoltatore interessato  possiamo essere una miniera di dati…