Il Pentagono analizza Sicurezza Facebook

Facebook sì sempre lui il social network più diffuso del momento è sulla bocca di tutti, l’argomento trattato sempre lo stesso cioè i pericoli di sicurezza di chi lo utlizza (praticamente tutti), si parla anche dei problemi legati alla privacy, delle immagini private accessibili a tutti, di virus spaventosi e dulcis in fundo il furto d’identità. Ma state tranquilli il Pentagono sta studiando l’uso di Facebook e altri siti di social networking sui propri computer con un occhio verso la definizione di norme sulla modalità di protezione contro possibili rischi per la sicurezza, infatti ha preso subito le contromisure, giorni fa’ il Corpo dei Marines ha rilasciato una direttiva amministrativa ponendo il divieto d’uso della Marina ad accedere a tali siti come Facebook, MySpace e Twitter. L’ordine non include il Marines dall’uso privato di tali reti su personal computer al di fuori dei loro posti di lavoro. Ovviamente il Pentangono non ha tutti i torti, quando un servizio come a Facebook diventa di moda e comincia ad essere frequentato da una mole sempre più vasta di persone è normale che desti l’interesse di individui dai loschi intenti è adottare le giuste strategie di sicurezza mi sembra logico. Facebook mette a disposizione diversi efficaci controlli per proteggere la vostra privacy, spetta a voi attivare le impostazioni più appropriate.

Consigli e impostazioni di sicurezza Facebook appena iscritto o già utente.

Impostazioni Privacy:

  • Profilo, (modifica profilo) impostazione predefinita, Facebook consente a tutte le vostre reti e a tutti gli amici di vedere il vostro profilo, le reti possono contenere centinaia di migliaia di persone lasciando attiva l’opzione predefinita state rivelando istantaneamente i dati personali a potenziali ladri d’identità. L’impostazione consigliata è di far vedere il vostro profilo solo agli amici, pertanto attivate l’opzione “Solo i miei amici” (Only my friends).
  • Foto e Video in cui sei taggato, foto e video dovrebbero essere condivisi solo con gli amici, se sono stati pubblicati foto e video che pensate possano crearvi imbarazzo in futuro, impostate queste opzioni in modo che solo voi possiate visualizzarli, poi chiedetevi cosa potete fare per evitare che questo tipo di materiale venga caricato nuovamente su Internet. Se non siete sicuri che il materiale contenuto nel vostro curriculum o nella domanda d’impiego sia appropriato, non pubblicatelo online. Quindi attivate l’opzione “Solo i miei amici” (Only my friends).
  • Stato e link, (aggiornamenti di stato) dato che potete cambiare il vostro stato dove sta’ scritto (Cosa stai pensando?) e magari dire: “Mi ricovero fra due giorni per un intervento” oppure “Vado in ferie fino al 5 settembre!” utili informazioni per i topi d’appartamento, mi sembra logico e di buon senso non rendere il vostro stato visibile a persone diverse dagli amici approvati. Chi non è vostro amico non ha bisogno di sapere cosa state facendo minuto per minuto, attivate l’opzione “Solo i miei amici” (Only my friends).
  • Amici, (solo amici) solo gli amici dovrebbero vedere chi sono gli altri vostri amici, far vedere il vostro elenco di amici ai membri sconosciuti della comunità di Facebook può dare a quest’ultimi delle informazioni aggiuntive su di voi che potrebbero agevolarli nel furto d’identità, specialmente se i vostri amici non sono stati altrettanto attenti nel proteggere online la loro privacy, spuntate e attivate opzione “Solo i miei amici” (Only my friends).
  • Bacheca, (messagi in bacheca) sulla bacheca possono essere pubblicate informazioni personali che riguardano voi o gli altri, pertanto non è saggio renderli visibili all’intera comunità di Facebook. Per questa ragione non dovreste consentire alle reti di visualizzare la vostra bacheca, spuntate e attivate “Solo i miei amici” (Only my friends).

Info di contatto:

  • Nome utente IM, telefono cellulare, altro telefono, indirizzo attuale, al momento di completare il proprio profilo su Facebook, gli utenti dovrebbero chiedersi se è appropriato o necessario far conoscere agli altri i propri recapiti. Facebook consente agli utenti di non inserire questi dati personali e, dato che gli amici possono comunque interagire fra di loro tramite non è necessario sapere l’indirizzo e il numero telefonico reale di qualcuno. Se gli altri sono davvero vostri amici dovrebbero già sapere dove abitate e qual è il vostro numero di telefono, se invece non se lo ricordano, possono sempre contattarvi tramite Facebook e chiedervelo. Sta quindi a voi decidere se ve la sentite di condividere tali informazioni e se gli amici hanno un motivo valido per chiederle. Si consiglia di impostare questa opzioni di privacy, attivate e spuntate “Nessuno”.
  • Sito Web, la pubblicazione dell’indirizzo di un sito web personale è meno rischiosa del rivelare altre informazioni di contatto, purché sul sito web stesso non siano fornite informazioni private inoltre se siete webmaster potete ricavarne grossi vantaggi a livello di popolarità, quindi a voi la scelta.
  • Vostro indirizzo e-mail, non è necessario conoscere l’indirizzo e-mail reale di un amico tramite Facebook in quanto è possibile inviare un messaggio tramite il sistema di messagistica, potete impostare e attivare l’opzione di privacy su “Nessuno”.

Sulle applicazioni di Facebook da Rapitore Seriale al diffusissimo Mafia Wars e Pet Society meglio lasciar perdere e non parlare di sicurezza visto che sono giochi divertenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
= 5 + 3