Land2Lend social network zappa in mano

Land2Lend è una green community che fa fruttare i terreni abbandonati, una sorta di crowdfunding dedicato al recupero delle terre abbandonate. Ma come funziona? Sulla piattaforma può accedere chiunque abbia un’idea innovativa tramite cui lanciare una campagna di crowdfarming nel settore dell’agroalimentare. Un agricoltore che voglia avviare una nuova coltivazione o innovare quello che già produce propone il suo progetto: racconta la sua storia, ciò di cui ha bisogno e cosa in dettaglio realizzerà, definendo un obiettivo economico per la raccolta fondi; gli utenti che contribuiscono ricevono in cambio ricompense proporzionali al valore del contributo e scelte dai produttori, in base alla tipologia della campagna, ai tempi della messa in produzione e alla distanza dal luogo di produzione. Il crowdfarming servirebbe, così, non solo a finanziare la sua idea e lanciarla sul mercato, ma anche a comprenderne limiti e potenzialità, fungendo così da beta-test su eventuali investimenti futuri più importanti. Questo strumento è importante in quanto riduce anche il rischio d’impresa del piccolo produttore. Perchè è importante sostenere l’agricoltura contadina e i piccoli produttori? Perchè è nelle loro mani il futuro del nostro pianeta. I piccoli produttori agricoli producono cibo per il mondo in modo sostenibile e rispettando l’ambiente. Per questo dobbiamo sostenerli e valorizzarli. Cresce il numero dei lavoratori in agricoltura, 10 volte più che in tutti gli altri settori. L’agricoltura fa registrare un incremento record del 7,1% nel numero di occupati, che è 10 volte superiore al valore medio totale di tutti i settori, nonostante le pesanti difficoltà registrate a seguito del maltempo. È quanto emerge da un’analisi relativa al quarto trimestre del 2014, divulgata in occasione della diffusione dei dati Istat su occupati e disoccupati in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
= 4 + 7