LHC Riparazioni finali eppoi si riprende

Studiare l’infinitamente piccolo, la struttura della materia, per capire l’infinitamente grande, l’universo: ecco l’obiettivo di LHC, l’acceleratore di particelle più famoso al mondo. Per raggiungerlo, sono al lavoro da anni migliaia di scienziati, tra competenze avanzatissime, entusiasmo e un pizzico di impazienza, il mega acceleratore di particelle del Cern di Ginevra sembra essere arrivato alle riparazioni finali in seguito all’incidente avvenuto lo scorso settembre che fu’ causato da una connessione elettrica danneggiata che collegava due dei grandi magneti dell’acceleratore. Questo danno prettamente meccanico provocò il rilascio dal magnete di elio che si riversò nel tunnel, le procedure per la sicurezza scattarono subito ed il sistema di sicurezza si dimostrò efficace, tanto che nessuno fu soggetto ad alcun rischio, il via è previsto in autunno. “Questa è una tappa importante nel processo di riparazione”, ha detto il direttore del CERN Steve Myers. In secondo luogo, i sistemi sono stati installati per controllare da vicino l’LHC e far sì che incidenti simili a quello di settembre scorso non succedano di nuovo.

One thought on “LHC Riparazioni finali eppoi si riprende

  1. Thanks for showing me, a “beginner”, there is a lot more in it! Keep making things classy and captivating and there definitely will be many many more people like me knocking on this door.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
= 3 + 0