McAfee termini di ricerca pericolosi

McAfee  effettua ricerche e studi analizzando il rischio derivante dall’utilizzo di alcune comuni chiavi di ricerca sui motori di ricerca pubblici. Un modo per attrarre il maggior numero possibile di utenti consiste nel seguire gli avvenimenti di attualità, ad esempio gli scandali che vedono protagonisti personaggi famosi, le catastrofi naturali e le hit del momento, una delle tecniche fondamentali usate dai cybercriminali per tendere trappole agli utenti web è quella di indurli a scaricare sul proprio computer un file o un programma dal contenuto infetto. Tenendo conto di questi due fattori, vediamo ora uno dei termini di ricerca maggiormente a rischio: “free music downloads”, in media, il 20,7% dei risultati si rivela a rischio (rispetto a una media generale dell’1,7%), in particolare, una delle 25 pagine classificate, risultanti dalla ricerca di questo termine presenta una sorprendente percentuale di rischio, pari al 42,9%. Attualmente, i consumatori tendono a convertire la propria musica in formato digitale, ad esempio in file MP3, acquistando a volte brani che già possiedono su cassetta, vinile o in altri formati. Molti consumatori hanno scoperto a tal proposito che è possibile reperire brani musicali gratuiti sul web. Se un utente è alla ricerca di brani musicali, in genere è predisposto a scaricare file musicali. Questo semplifica l’attività del creatore di malware, un altro fattore determinante per il livello di rischio di un sito web è rappresentato dall’argomento affrontato o dal tipo di contenuti. Due esempi di questo tipo sono i siti pornografici e di giochi d’azzardo meno conosciuti, che possono essere utilizzati per la trasmissione di applicazioni infette, come exploit, dialer, trojan ed altre tipologie di malware. Questo tipo di contenuti può trascinare gli utenti nei meandri più oscuri di internet esponendoli ad un rischio maggiore, legato alla ricerca di tali termini. Se volete approfondire l’argomento andate nel sito di McAfee lì troverete informazioni dettagliate a proposito. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
= 3 + 1