Phook motore di ricerca foto su facebook

MyPhook è un motore di ricerca di foto su facebook. MyPhook sta per Photo-book ed è un’applicazione web per cercare le proprie foto su facebook. MyPhook permette agli utenti di ricercare tra decine di migliaia foto su facebook dei loro amici in maniera semplice. Usa MyPhook per cercare tra le tue foto facebook. Cerca attraverso una parola o più parole, fai delle ricerche e scopri foto di tuoi amici che non avresti mai pensato di avere prima. MyPhook è un’applicazione web totalmente gratuita.

ProfileWatch test privacy account facebook

ProfileWatch esegue il test sul tuo account facebook per verificare la tua privacy, i siti di social network crescono sempre più e così come i membri che ne fanno parte attivamente condividendo le loro vite, recentemente, alcuni di questi siti hanno iniziato a cambiare le impostazioni di privacy per esporre così le informazioni ad un pubblico più ampio. Tuttavia non molti utenti sono d’accordo su queste scelte intraprese, però si può correre ai ripari, settando e modificando le impostazioni privacy in modo da non esporre alla luce del sole informazioni sensibili (foto, numeri di telefono, email, ecc..) cosicchè rendendo il proprio profilo privato e con limitazioni. ProfileWatch è un servizio web online dove è possibile inserire il tuo link del tuo account Facebook (ecco un esempio sotto in foto) nella casella di ricerca e verificare il grado di sicurezza privacy in facebook.

Facebot applicazione online facebook

Facebot è un’applicazione online creata per quelle persone che causa lavoro o impegni di vario genere non riescono a curare il proprio profilo e fanno in tempo a rispondere a tutti i messaggi privati. Non hai il tempo di seguire il tuo profilo Facebook ogni giorno? Parti per le vacanze e non vuoi lasciare il tuo profilo abbandonato? Hai decine di account fake a cui non riesci a star dietro? Niente paura! Facebot è la soluzione a tutti i tuoi problemi! Ecco alcune caratteristiche di questa utile e comoda applicazione:

Protegge le tue foto

Niente più foto imbarazzanti!
Grazie alle sue funzionalità di riconoscimento grafico, Facebot® può staggarti® da tutte le foto imbarazzanti o dove sei venuto male.
Facebot è in grado di riconoscere bottiglie di alcolici, fumo e nudità e nascondere queste foto a parenti e colleghi di lavoro.

Fa gli auguri ai tuoi amici

Capita di scordarsi il compleanno di un amico. Facebot fa gli auguri per te anche quando non ci sei, imitando il tuo stile di scrittura. Compone un poema personalizzato per il compleanno di ogni amico e glielo dedica. Accetta le amicizie Inondato di richieste di amicizia da persone che non conosci? Facebot determina le persone interessanti ed accetta soltanto la loro amicizia grazie all’algoritmo FaceRank. FaceRank misura la popolarità di una persona valutandone la sua attratività fisica ed il livello di gradimento dei suoi post.

Risponde ai messaggi

Che perdita di tempo rispondere ai messaggi su Facebook! Grazie alla sua Intelligenza Artificiale Avanzata (IAA), Facebot risponde ai messaggi su Facebook come faresti tu.
Facebot capisce automaticamente la tua relazione con la persona (partner, collega, amico, parente o indesiderato) ed usa un tono adatto per la risposta.

FarmVille Manager

Facebot effettua il raccolto in maniera automatica ogni ora, fertilizza i campi degli amici, accetta automaticamente i regali e le richieste di vicinato.

Mafia Wars Manager

Facebot fa crescere la tua Family in modo del tutto automatico, auto-accetta le richieste ed aumenta la tua ricchezza in modo esponenziale!

*sito non più attivo.

Facebook sequenza tasti hacker o codice

Mesi fa’ era uscita questa sequenza di tasti chiamati easter egg e se n’era parlato moltissimo nella blogosfera e nel web, suscitando la curiosità di molti utenti per questi strani fenomeni grafici che apparivano su Facebook. Non potevano certo mancare sulla piattaforma web più discussa del mondo queste sequenze di tasti nella fattispecie: freccia sù, freccia sù, freccia giù, freccia giù, freccia sinistra, freccia destra, freccia sinistra, freccia destra, b, a, dove appaiono luci soffuse colorate che illuminano lo schermo. Questa è una sequenza storica per attivare trucchi nei videogiochi usata dalla Konami, così celebre che vedi Google Reader, Netlog, Digg, Gamespot e tanti altri l’hanno utilizzata prima per poi finire anche su Facebook, per esempio se provate questa sequenza su Netlog invece che spuntarvi luci colorate vi spunta un Drago, per gli altri siti non ho provato, la lista dei siti che utilizzano questa famosa sequenza è lunga, se siete curiosi potete sbirciare il sito web della Konami Code Sites e trovarvi così chi usa questa sequenza di tasti magici, ah dimenticavo per poter accedere al sito web occorre digitare la sequenza di tasti che vedete nell’immagine in alto.

Il Pentagono analizza Sicurezza Facebook

Facebook sì sempre lui il social network più diffuso del momento è sulla bocca di tutti, l’argomento trattato sempre lo stesso cioè i pericoli di sicurezza di chi lo utlizza (praticamente tutti), si parla anche dei problemi legati alla privacy, delle immagini private accessibili a tutti, di virus spaventosi e dulcis in fundo il furto d’identità. Ma state tranquilli il Pentagono sta studiando l’uso di Facebook e altri siti di social networking sui propri computer con un occhio verso la definizione di norme sulla modalità di protezione contro possibili rischi per la sicurezza, infatti ha preso subito le contromisure, giorni fa’ il Corpo dei Marines ha rilasciato una direttiva amministrativa ponendo il divieto d’uso della Marina ad accedere a tali siti come Facebook, MySpace e Twitter. L’ordine non include il Marines dall’uso privato di tali reti su personal computer al di fuori dei loro posti di lavoro. Ovviamente il Pentangono non ha tutti i torti, quando un servizio come a Facebook diventa di moda e comincia ad essere frequentato da una mole sempre più vasta di persone è normale che desti l’interesse di individui dai loschi intenti è adottare le giuste strategie di sicurezza mi sembra logico. Facebook mette a disposizione diversi efficaci controlli per proteggere la vostra privacy, spetta a voi attivare le impostazioni più appropriate.

Consigli e impostazioni di sicurezza Facebook appena iscritto o già utente.

Impostazioni Privacy:

  • Profilo, (modifica profilo) impostazione predefinita, Facebook consente a tutte le vostre reti e a tutti gli amici di vedere il vostro profilo, le reti possono contenere centinaia di migliaia di persone lasciando attiva l’opzione predefinita state rivelando istantaneamente i dati personali a potenziali ladri d’identità. L’impostazione consigliata è di far vedere il vostro profilo solo agli amici, pertanto attivate l’opzione “Solo i miei amici” (Only my friends).
  • Foto e Video in cui sei taggato, foto e video dovrebbero essere condivisi solo con gli amici, se sono stati pubblicati foto e video che pensate possano crearvi imbarazzo in futuro, impostate queste opzioni in modo che solo voi possiate visualizzarli, poi chiedetevi cosa potete fare per evitare che questo tipo di materiale venga caricato nuovamente su Internet. Se non siete sicuri che il materiale contenuto nel vostro curriculum o nella domanda d’impiego sia appropriato, non pubblicatelo online. Quindi attivate l’opzione “Solo i miei amici” (Only my friends).
  • Stato e link, (aggiornamenti di stato) dato che potete cambiare il vostro stato dove sta’ scritto (Cosa stai pensando?) e magari dire: “Mi ricovero fra due giorni per un intervento” oppure “Vado in ferie fino al 5 settembre!” utili informazioni per i topi d’appartamento, mi sembra logico e di buon senso non rendere il vostro stato visibile a persone diverse dagli amici approvati. Chi non è vostro amico non ha bisogno di sapere cosa state facendo minuto per minuto, attivate l’opzione “Solo i miei amici” (Only my friends).
  • Amici, (solo amici) solo gli amici dovrebbero vedere chi sono gli altri vostri amici, far vedere il vostro elenco di amici ai membri sconosciuti della comunità di Facebook può dare a quest’ultimi delle informazioni aggiuntive su di voi che potrebbero agevolarli nel furto d’identità, specialmente se i vostri amici non sono stati altrettanto attenti nel proteggere online la loro privacy, spuntate e attivate opzione “Solo i miei amici” (Only my friends).
  • Bacheca, (messagi in bacheca) sulla bacheca possono essere pubblicate informazioni personali che riguardano voi o gli altri, pertanto non è saggio renderli visibili all’intera comunità di Facebook. Per questa ragione non dovreste consentire alle reti di visualizzare la vostra bacheca, spuntate e attivate “Solo i miei amici” (Only my friends).

Info di contatto:

  • Nome utente IM, telefono cellulare, altro telefono, indirizzo attuale, al momento di completare il proprio profilo su Facebook, gli utenti dovrebbero chiedersi se è appropriato o necessario far conoscere agli altri i propri recapiti. Facebook consente agli utenti di non inserire questi dati personali e, dato che gli amici possono comunque interagire fra di loro tramite non è necessario sapere l’indirizzo e il numero telefonico reale di qualcuno. Se gli altri sono davvero vostri amici dovrebbero già sapere dove abitate e qual è il vostro numero di telefono, se invece non se lo ricordano, possono sempre contattarvi tramite Facebook e chiedervelo. Sta quindi a voi decidere se ve la sentite di condividere tali informazioni e se gli amici hanno un motivo valido per chiederle. Si consiglia di impostare questa opzioni di privacy, attivate e spuntate “Nessuno”.
  • Sito Web, la pubblicazione dell’indirizzo di un sito web personale è meno rischiosa del rivelare altre informazioni di contatto, purché sul sito web stesso non siano fornite informazioni private inoltre se siete webmaster potete ricavarne grossi vantaggi a livello di popolarità, quindi a voi la scelta.
  • Vostro indirizzo e-mail, non è necessario conoscere l’indirizzo e-mail reale di un amico tramite Facebook in quanto è possibile inviare un messaggio tramite il sistema di messagistica, potete impostare e attivare l’opzione di privacy su “Nessuno”.

Sulle applicazioni di Facebook da Rapitore Seriale al diffusissimo Mafia Wars e Pet Society meglio lasciar perdere e non parlare di sicurezza visto che sono giochi divertenti.